Il gregario dell’anno è…

Vince la prima edizione del gregario dell’anno, in onore di Michele Scarponi, l’elefantino Kwiato. Il suo sapersi sacrificare fino ad esaurirsi ha conquistato il cuore dei tifosi che lo hanno votato come il miglior gregario dell’anno e probabilmente Chris Froome è pienamente d’accordo. Fotomontaggio più brutto della bava di Ten Dam, ma Di Caprio chi ? Il vero oscar va al gregario dell’anno Michael Kwiatqualcosa ! http://video.gazzetta.it/tour-de-france-kwiatkowski-super-froome-poi-si-pianta-surplace/7f6b9e1c-6d68-11e7-8f85-3c8f24d97fe1  

Share

GREGARIO DELL’ANNO – FINALE

Vi siete sbizzarriti, avete votato e avete portato i vostri preferiti alla finale della prima edizione, in memoria di Michele, del miglior gregario dell’anno. Dovete votare quello che secondo voi merita più di tutti questo premio, dovete scegliere il corridore che ogni capitano vorrebbe al suo fianco. Sono rimasti un italiano, un belga, uno spagnolo e un polacco ora sta solamente a voi decidere. – Daniel Oss: il trentino non è solo sesso, droga e … Leggi l’articolo completo

Share

Gregario dell’anno – Girone D

Il giorne C è stato dominato da Daniel Oss. C’è ancora un posto per entrare a far parte dei finalisti. Di chi sarà ? Come sempre spetta a voi decidere. Votate !!! Julien Vermote: si scrive Vermote, si legge “sto tutto il giorno in testa al gruppo a tirare”. Si potrebbe davvero riassumere la persona di Julien in questa semplicissima frase, perché il belga si mette davvero completamente al servizio della squadra dal primo chilometro … Leggi l’articolo completo

Share

Gregario dell’anno – Girone C

Dopo gli incontrastati domini di Landa e Kwiato rispettivamente nel girone A e B, passiamo al terzo girone. Come sempre potete votare qui sotto o sulla pagina Facebook il vostro preferito per farlo approdare alla finale. Daniel Oss: se l’ultima corsa di Boonen, la Roubaix, se l’è portata a casa Greggone Van Avermaet gran parte del merito è della rockstar del gruppo Daniel Oss. Sulle pietre il trentino è stato semplicemente perfetto dando un punto d’appoggio … Leggi l’articolo completo

Share

Gregario dell’anno – Girone B

Michael Kwiatkowski: dopo un inizio di stagione scoppiettante con la conquista in pochi giorni di Strade Bianche e Milano Sanremo il polacco ha accantonato le proprie ambizioni per mettersi completamente al servizio di Chris Froome al Tour de France. Scelta onorevole e compiuta nel migliore dei modi. Quando la strada iniziava a salire, Michael era il primo a mettere in fila al gruppo e si spostava dalla testa del plotone solamente quando aveva esaurito tutte … Leggi l’articolo completo

Share

Gregario dell’anno – Girone A

Abbiamo deciso di creare questo torneo alternativo per rendere omaggio a Michele Scarponi, uno che negli ultimi anni di carriera si è distinto per compiti di gregariato mica indifferenti. E anche per dare rilievo alla figura del gregario che troppo spesso viene messa da parte, sottovalutata e dimenticata. Ma non c’è Frodo senza Sam, non c’è Batman senza Robin e non c’è capitano senza un gregario che si rispetti. Maxi Richeze: Se Fernando Gaviria ha … Leggi l’articolo completo

Share

Far(rar) away

Siamo nell’America dell’Ovest ed è  il 2 giugno 1984 quando nello stato di Washington, nella contea di Chelan e più precisamente nel comune di Wenatchee viene alla luce Tyler Farrar. Viene al mondo nella “Wenatchee Valley Area” tra la diga di Rocky Reach e la diga di Rock Island, un’area dove l’agricoltura la fa da padrone e a dominare, in particolare, sono le mele. Una zona agricola dove uno come Tyler cappelli rossicci e lentiggini … Leggi l’articolo completo

Share

Il tempo sorride a Elena Pirrone

Ho iniziato a conoscere Elena quando ancora era una bambina che correva tra i giovanissimi, una forza della natura già al tempo. Ricordo una sua gara: la divisa bianca e verde della sua squadra che le stava quasi larga sul corpo ancora in crescita, la posizione sulla biciclettina “Vicini” era già ottima e il casco bianco era ricoperto dalla cuffia rosa per far si che in mezzo ai maschi il gentil sesso venisse riconosciuto. Quel … Leggi l’articolo completo

Share

La mia eroina si chiama Lauren Dolan

L’inglesina Lauren Dolan sperava sicuramente di festeggiare il suo compleanno in maniera diversa, magari con una medaglia al collo. Invece durante la sua prova mondiale a cronometro, nel giorno del suo B-Day, Lauren è caduta malamente al suolo. Sarà anche che nel DNA di un ciclista c’è l’automatismo di rialzarsi e ripartire, ma se si fosse fermata probabilmente nessuno avrebbe avuto il coraggio di dirle niente viste le ferite sulla gamba. Invece Lauren si è … Leggi l’articolo completo

Share

E se la tecnologia uccidesse il ciclismo ?

Con il recente ritiro di Alberto Contador, ha smesso di correre l’ultimo dei romantici e nella sua finale scalata all’Angliru con la sua tipica danza sui pedali si è portato via il poco romanticismo che ancora regnava nel mondo del ciclismo. Finisce, probabilmente, così definitivamente il romanticismo su due ruote. L’epoca delle avventure condite con imprese da lontano. Siamo abituati a vivere il ciclismo con watt, bpm e ritmo della Sky in testa al gruppo … Leggi l’articolo completo

Share